Lettori fissi

venerdì 11 gennaio 2013

UN'ASSISTENTE....NEL CUORE

......un anno fa il mio aiutante se n'è andato.......
.....all'improvviso, con poche parole, senza dolore ma con molta lucidà e consapevolezza.....


Era il mio assistente per la cartapesta....classe 1920.....durante la settimana svolgeva i suoi compiti, strappava in tanti pezzetti il numero assegnato di giornali, li metteva in ammollo in una bacinella e quando arrivavo io al sabato erano pronti per essere cotti.
Li metteva nella pentola con la giusta quantità di acqua e poi sul fuoco.
Aspettava seduto lì davanti con l'orologio in mano e appena l'acqua bolliva sentivo i suoi passi dalla finestra....."Micol bolle!!!!"


Era preciso e forse qualche gene l'ho preso anche da lui.....ho scoperto un porta lettere settimanale in compensato realizzato da lui con il traforo moooolti anni fa.
Quando ho ristrutturato quello che è diventato il mio laboratorio voleva chiamare Napolitano per la festa di inaugurazione e diceva sempre per scherzare...." Dobbiamo costruire un capannone dietro la casa, nei campi, così ampliamo l'attività!!!"
E si lamentava sempre per il suo "stipendio".....sempre troppo poco!!!!


Era bello vedere il suo sorriso furbetto quando gli facevo vedere le mie cose finite.....non se le immaginava prima, ma poi era stupito e affascinato da quello che ci saltava fuori.....
Mi aggiornava sempre di tutti i pettegolezzi, delle cose che accadevano in giro, nel mondo dello spettacolo, in politica, mi raccontava di quando era prigioniero in Africa, di quando era diventato capo-cuoco....senza neanche saper cucinare!



Quando entro in casa....per me sei ancora li, seduto sul divano con il cappello in testa a leggere Il Resto del Carlino.....
Tu eri pronto per questo nuovo viaggio.....ma forse noi no......
.....Ciao nonno!

33 commenti:

  1. Dolce amica, quanta bellezza nelle tue parole...commozione! Bacio. NI

    RispondiElimina
  2. ...mi hai fatto piangere....troppe emozioni o forse hai portato a galla tanti ricordi....
    Un bacio
    Elena

    RispondiElimina
  3. sono con le lacrime agli occhi Micol... io non ho conosciuto i miei nonni ma la classe del tuo nonnino, è molto vicina a quella del mio papà... ho una paura tremenda di un giorno che desidero sia il più lontano possibile, ora che sono così lontana da lui e non mi godo i suoi 85 anni (proprio domani) e le beccate che ci diamo perchè troppo simili e testardi... Un abbraccione immenso a te, ed al tuo nonnino che sarà di sicuro da qualche parte ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma anche la voce particolare e la creatività ♥

      Elimina
  4. Carissima Micol, che bel modo di ricordare il tuo amato nonnino!!
    Hai fatto commuovere anche me che non lo conoscevo ma, attraverso le tue parole,ho capito quant' era felice di essere il tuo "aiutante" e con quanto amore lo faceva..un abbraccio con tanto affetto!
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Micol che commozione! se può esserti di conforto sei stata molto fortunata ad avere vicino un nonno così speciale!

    Baci
    Lucia

    RispondiElimina
  6. Tesoro mio.. mi colpisce molto questo post e sento tutta la tua malinconia, mista a una felicità amara per quei ricordi che senti vivi come fossero di ieri.. mentre il suo volto è dipinto come uno dei tuoi capolavori nel cuore. Da lassù.. lui continuerà a sorriderti, ad aiutarti, a gridarti che 'bolle!'.. a credere in te, mia dolcissima amica. Un abbraccio a te e al tuo angelo, Micol. Ovunque sia.. è comunque vicino a te. Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  7. quanta emozione e quanto amore in queste parole...ti abbraccio forte forte Lory

    RispondiElimina
  8. parole dolci, commoventi, che toccano il cuore, che portano agli occhi quello che le tue parole descrivono,
    mi sembra di vederlo,
    mi sembra di sentirlo...
    in questi gg che per me diventa triste arrotolare nella carta le statuine di mia nonna, quelle di quel presepe che realizzavamo insieme e che poi lei ritirava sempre avvolgendole allo stesso modo, nella stessa carta...
    quella carta che è là nella scatola, ma che io non riesco ad aprire per arrotolarle perchè, mi tremano le mani e mi si inumidiscono gli occhi...
    io che vivo certi ricordi, che ho amato certe persone, non posso non commuovermi leggendo il tuo post...
    certe persone toccano il nostro cuore e si uniscono hai nostri battiti...
    questi ricordi cara Micol fanno battere il tuo cuore, e sono sicura rimaranno dentro di te fino a quando il cuore si fermerà...
    bacioni cara Micol, un bacione e buona domenica a te e alla tua nonna
    Valeria

    RispondiElimina
  9. Cara Micol, tuo nonno vive in te, tu sei ciò che è il suo futuro. Guardati intorno e potrai vedere tante cose che parlano di lui e, in più, quante cose ti ha insegnato e trasmesso che ora TU dovrai portare avanti e passare di consegna. Nulla di distrugge ma tutto si trasforma, non dimenticarlo. Ti abbraccio forte forte forte forte forte. Paola

    RispondiElimina
  10. Non so che dire, tranne che un maledetto banalissimo "mi dispiace", però immagino cosa tu stia provando e ti sono molto vicina!
    Ti abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  11. ho una stretta al cuore perchè purtroppo conosco queste assenze..un abbraccio Micol

    RispondiElimina
  12. Hai scritto un ritratto meraviglioso di tuo nonno che mi ha fatto sentire vicina a una persona che non ho mai conosciuto. Bellissime parole.
    La cartapesta piace tanto anche a me e tu la lavori benissimo da quello che vedo. A presto Ely.

    RispondiElimina
  13. la consapevolezza di una mancanza di questo genere torna sempre... non ci si abitua mai a certi vuoti, ci si convive, ma non penso ci si possa abituare...
    un abbbraccio
    Clelia

    RispondiElimina
  14. Amica mia ti giuro che mi hai proprio fatto piangere con queste tue parole!!
    Io di nonni per fortuna ne ho ancora 3 ma proprio in questi giorni davvero difficili perchè mia nonna sta male ed è in ospedale ho capito quanto loro sono davvero importanti per noi!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Cara Micol, purtroppo ho dovuto fare i conti con questi dolori già tanti anni fa quando la nonna se n'è andata e poi (ti auguro che sia un giorno così lontano, ma tanto lontano!!) il dolore si è rinnovato ancora più forte con la perdita dei miei genitori...fa ancor male, anche semplicemente scriverlo su una tastiera di pc... Ma non è banale dirlo, è totalmente vero, vivono dentro di noi, dentro i nostri ricordi e nelle cose che ci riportano alla loro tenerezza!!
    Un bacio
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  16. Cara Micol, sono i ricordi della vita passata che conserviamo nel nostro cuore a non farli morire mai!!!La mia nonna è il mio angelo custode da molti anni, ed io la sento semrpe con me.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  17. Il tuo nonno è lassù che ti guarda orgoglioso!
    Un abbraccio
    Laura

    RispondiElimina
  18. E si,questa e' la vita (terrena), ma quella di tuo nonno e' stata una vita attiva, piena, appagante, assaporata fino in fondo e questo grazie anche a te , al fatto di averlo coinvolto e fatto sentire utile e importante fino alla fine.Lo vedi lassu' con il suo sorriso furbetto mostrare a tutti quello che la sua nipotina sta' "combinando" quaggiu'?Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  19. Cara Micol,mi sono commossa leggendo il tuo bellissimo post,sai provo le stesse tue emozioni verso i miei nonni che non ci sono più sopratutto con chi avevo stretto un legame più profondo perchè ci univano gli stessi interessi,la mia nonna Luigia mi ha trasmesso l'amore per la natura,per la creatività...e malgrado sono tanti anni che non c'è più la sua mancanza la sento molto.
    Un forte abbraccio,
    Letizia.

    RispondiElimina
  20. Che belle parole e che struggenti ricordi...questi non te li può portare via nessuno!!
    Mi sono commossa a leggere questo tuo post pieno di amore e tenerezza!
    Un abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  21. Amica cara,mi hai fatto venire gli occhi lucidi,mi dispiace tanto per il tuo nonnino,mentre leggevo,mi sembrava di essere lì insieme a te nei tuoi ricordi!!
    Non si sa perchè ma i nonnini hanno un posto particolare nel nostro cuore,io ho la mia nonnina che sta male e so che prima o poi non sarà più con me,al solo pensiero,mi vengono i brividi!!
    Loro ci hanno regalato tante belle emozioni,ad esempio,la gioia di accoglienza quando i nipoti arrivano,sempre pronti,tra caramelle e cioccolata,i soldini per uscire con le amiche,i racconti di una vita,un sorriso per ogni occasione!!
    Insomma tutto questo non si può cancellare,rimarrà sempre nei nostri cuori!!
    Ti sono vicina,mi vedi sono lì con te,che ti do tanti tanti bacini!!
    Ti voglio bene Micol e mi dispiace tanto,veramente!!
    Un baciottone cara amica!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
  22. cara Micol , il tuo racconto è molto toccante e si sente che volevi un gran bene a tuo nonno e nessuno ti toglierà questi momenti belli che hai in fondo al cuore, i lavori dei nonni è di essere presenti con i nipoti è insegnare loro tanti segreti e avere complicità ,cosa che io non ho provato non avvendo conosciuti i mei nonni , questa fase della vita mi manca ancora oggi per tanti motivi, spero solo di avvere abbastanza vita per potere godermi i mei adorabili nipoti e di insegnare loro il gusto delle cose semplici ...
    grazie di avere condiviso con noi questo passaggio di vita amorevole
    un grande abbraccio
    jo

    RispondiElimina
  23. Spero che tu sappia della fortuna che hai avuto con un "nonno" così...non è da tutti ed è preziosissimo! Mi consola il fatto che io vedo ora il mio nipotino che ha un nonno così (mio marito) ed io ne sono strafelice!
    Un abbraccio, *Maristella*.

    RispondiElimina
  24. E' uno dei post più belli che abbi amai letto.Mi hai fatto ricordare dei miei nonni. Brava Micol nella creatività come nella vita quotidiana. A presto, Cri

    RispondiElimina
  25. Un post pieno d'amore e nostalgia che fa commuovere.
    buona domenica
    sabrina

    RispondiElimina
  26. Mi hai fatto venire le lacrime ma anche sorridere...mi faccio davanti agli occhi il tuo nonno mentre ti aiuta e ti parla...vorrei un giorno essere ricordata esattamente così!
    Ti abbraccio con affetto
    Anna

    RispondiElimina
  27. un dolce bellissimo ricordo...glo

    RispondiElimina
  28. Mi spiace Micol....si sente dalle tue parole che lo amavi molto, adesso non hai più la sua presenza fisica, ma resterà per sempre nel tuo cuore e da lassù ti proteggerà per tutta la vita.
    un forte abbraccio!
    fiore

    RispondiElimina
  29. Conosco questo tipo di ricordi... dolcissimi e dolorosi allo stesso tempo. Il mio di nonno era quello che aveva sempre un fiore a portata di mano, un cioccolatino nel taschino della giacca che aspettava proprio noi, qualche soldino a sorpresa ( "ma non dirlo agli altri, che nonno non ce ne ha per tutti".... per poi scoprire più avanti che lo faceva con tutti noi, ma in quel momento ti sentivi speciale).
    Inutile dirti che nonostante il dolore di adesso averli avuti è stata una grande fortuna!
    Un abbraccio, Sonia

    RispondiElimina
  30. Ciao. Approdo a te da Kreattiva. Il tuo blog è davvero molto bello ma in particolar modo mi ha colpita questo post, per come è scritto, per come in poche parole hai saputo descrivere un uomo per te importante e la dolcezza del ricordo di tuo nonno. Credimi, mi ha commossa.
    Un bacione grande
    Olga

    RispondiElimina
  31. Le lacrime calde e copiose mi rigano il volto il cuore pieno di commozione senta scoppiare..... Le tue parole mi fanno vivere emozioni forti forse anche dolorose ma anche tanto tenere e colme di amore!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato una traccia del vostro passaggio.....

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...